Pastiera

La Pastiera è il dolce tipico campano consumato maggiormente in occasione della festa di Pasqua , ma si può trovare nelle migliori pasticcerie campane anche in altri periodi dell’anno . Il dolce è composto da una base di frolla farcita con grano e ricotta , profumata all’ arancia e immancabili strisce di pasta frolla in superficie . Non tutti sanno , però , che la “Pastiera” in origine era una pietanza salata – ” A past e’ ier ” – tradotto in napoletano “la pasta di ieri ” . I pescatori nelle loro uscite in mare  , portavano con se la pasta del giorno prima arricchita con tutto ciò che avevano in casa , come uova , salumi e formaggi . Piatto che oggi viene chiamato ” frittata di maccheroni ” . La pastiera invece si è trasformata in un dolce ricco e delizioso !!!

Pur essendo un dolce campano c’è una piccola differenza nella ricetta napoletana rispetto a quella salernitana . Nella ricetta della Pastiera salernitana la farcitura contiene anche crema pasticcera mentre in quella napoletana non c’è .

Io , da brava salernitana , metto anche la crema pasticcera per dare una maggiore cremosità . Seguo e divulgo la ricetta di un grande maestro della mia terra Salvatore De Riso . Il risultato è eccezionale !!!

 

Ingredienti 

  • Per la pasta frolla
  • 500 g di farina 00
  • 200 g di zucchero semolato
  • 300 g di burro
  • 50 g di uova intere  ( circa 1 intero  )
  • 60 g di tuorlo ( circa 3 tuorli d’uova )
  • 10 g di sale
  • 1/3 di bacca di vaniglia
  • 1/4 di buccia grattugiata di limone bio
  • Per il ripieno
  • 300 g di ricotta di mucca
  • 300 g di zucchero
  • 360 g di grano cotto
  • 180 g di crema pasticcera
  • 200 g di arance candite a cubetti
  • 200 g di uova intere ( circa 4 )
  • 2 gocce di fior d’arancio
  • 1 pizzico di cannella
  • 75 ml di latte
  • 1 bacca di vaniglia
  • scorza di 1 arancia
  • 1 pizzico di sale
  • + zucchero a velo per completare
Preparazione

Non fatevi spaventare dalla quantità di ingredienti , i passaggi principali sono pochi . La frolla , che consiglio di fare la sera prima insieme alla crema pasticcera , la farcia , l’ assemblaggio e la cottura .

Per la frolla

Sulla spianatoia o in una ciotola unire tutti gli ingredienti elencati sopra per la pasta frolla , impastare molto velocemente per evitare che il burro si sciolga.

Fate riposare il panetto ottenuto in frigorifero per almeno un’ora , o meglio ancora una notte intera .

Stendete la frolla con il mattarello , rivestite una tortiera a cerchio apribile o nelle classiche per pastiera e crostate e riponete di nuovo in frigo.

Per il ripieno

Preparare la crema pasticcera seguendo la ricetta di questo blog entrando nel link tra le freccette <<  crema pasticcera >>  far raffreddare bene prima di utilizzarla .

In un tegame mettere il grano con il latte , portare a bollore e cuocere fino al completo assorbimento del latte . Far raffreddare bene , mescolando ogni tanto per non far rapprendere il composto .

Mescolare in una terrina capiente le uova con la ricotta, lo zucchero, la cannella, le gocce di fiori d’arancio e i semi di una bacca di vaniglia, poi unite il grano, la crema pasticcera e le arance candite.

Versate la crema sulla base di frolla , mettere le strisce di frolla incrociate tra loro ed infornate a 160° per un’ora.

Completate con zucchero a velo.

La pastiera si può mangiare quando è completamente raffreddata .

 

Se ti piacciono le mie ricette seguimi sulla pagina facebook La dolce cucina di Sina  https://www.facebook.com/La-dolce-cucina-di-Sina-1532789743681255/?ref=aymt_homepage_panel  con un mi piace o commentando ( anche solo con una faccina ) resterai sempre aggiornato , se ti fa piacere condividi .

 

Grazie per essere entrato/a nel mio blog !!! 🙂

 

Share Button
Precedente Bignè alla crema e cioccolato Successivo Graffe o zeppole senza patate