I Friarelli o friggitelli

I friarelli o friggitelli sono un tipo di peperoni verdi , piccoli a forma di “corno” ( infatti vengono chiamati anche peperoni cornetti ) , non piccanti , con un sapore particolare leggermente amarognolo e si trovano principalmente in Campania . Il nome ” friarelli ” si può confondere facilmente con ” friarielli ” , con cui si intendono le cimette di rape tipicamente napoletane .

La cottura classica di questo fantastico ortaggio sta nel nome stesso , ovviamente vengono fritti , tradizione vuole che si cucinano con il picciolo per poi afferrali con le mani e portarli direttamente alla bocca , io personalmente li mangio con la forchetta 🙂 quindi tolgo il picciolo esterno ma non la parte interna ricca di semi che , a mio gusto personale , sono più appetibili . Sia che vengano cotti con il picciolo , o senza , o con i semi o senza , l’importante è non dimenticarsi di salarli .

Quest’anno ho avuto la fortuna e l’onore di portare in tavola i friggitelli appena raccolti dall’orto di mio padre molto più saporiti e genuini !!! Ma vediamo ora la ricetta estremamente facile .

WP_20160826_13_32_56_Pro

Ingredienti : 

  • 500 g di friggitelli
  • 3 – 4 cucchiai di olio evo
  • un pizzico di sale

Preparazione :

Lavare i peperoni , asciugarli accuratamente , eliminare delicatamente il picciolo esterno , scaldare una padella antiaderente con l’olio , unire i friarelli pochi alla volta in modo da potetli girare comodamente e farli appassire con il coperchio per circa 7-8 minuti , aggiungere il sale e lasciarli rosolare pochi istanti senza coperchio . I friggitelli sono cotti quando cambieranno colore , da verde brillante diventeranno verde scuro e la pelle inizierà ad abbrustolire . Scolarli dall’olio e servire su un piatto da portata , sono buonissimi caldi , ma se avanzano sono ottimi anche freddi magari in un bel papino da soli o con mortadella o con formaggio dolce .

Consiglio : Non buttate l’olio .

Subito dopo aver preparato i friggitelli , tagliate a tocchetti 2 patate e cucinatele nella stessa padella con l’olio dei peperoni , con lo stesso metodo di cottura . Il gusto dei peperoni si trasferirà nelle patate dandole un sapore unico e particolare , infine salarle leggermente .

 

 

Se ti piacciono le mie ricette seguimi sulla pagina facebook La dolce cucina di Sina  https://www.facebook.com/La-dolce-cucina-di-Sina-1532789743681255/?ref=aymt_homepage_panel  con un mi piace o commentando ( anche solo con una faccina ) resterai sempre aggiornato , se ti fa piacere condividi .

 

Grazie per essere entrato/a nel mio blog !!! 🙂

 

 

Share Button
Precedente Pomodorini ripieni di guacamole Successivo Budino al cioccolato e cocco