Graffe o zeppole senza patate

Le graffe sono irresistibili dolci lievitati della tradizione campana , dette anche zeppole . In alcune famiglie le zeppole vengono fatte con le patate nell’impasto , in questa ricetta non ci sono e prendono il nome di graffe . Nel napoletano è impossibile entrare in un bar e non essere conquistati dal profumo , dalla forma , dal colore ma soprattutto dalla bontà di questi dolci . Zuccherati esternamente e soffici come una nuvola .

Nei bar o pasticcerie a volte si vedono a forma di ciambella ma in tutte le case hanno la forma di una elle in corsivo .

Ingredienti per 30 – 40 pezzi

  • 250 g di farina 00
  • 250 g di farina manitoba
  • 2 uova
  • 15 g di lievito di birra
  • 250 ml di latte ( o acqua , o metà metà )
  • 60 g di zucchero + altro
  • 60 g di burro
  • buccia di un’arancia
  • 1/2 bacca di vaniglia
  • un pizzico di sale
  • un pizzico di cannella
  • 1 l di olio di arachidi per friggere
Preparazione

In una terrina preparare il lievitino mettendo 100 g di farina presi dal totale , un cucchiaio di zucchero e mescolare . Sciogliere il lievito in 90 g di latte ( presi dalla quantità sopra elencata ) , versare nella farina con lo zucchero e mescolare ottenendo una specie di pastella liscia . far riposare 30 minuti .

Trascorso il tempo indicato , versare il lievitino nella planetaria ( Bimby o altra impastatrice ) con le farine restanti , 50 g di zucchero , le uova sbattute , la buccia di arancia , i semi di mezza bacca di vaniglia e il latte restante .

Mescolare e con il robot in movimento aggiungere il burro morbido in piccoli pezzi , mettere il prossimo pezzo solo quando il precedente è completamente assorbito .

In fine il pizzico di sale , impastare ancora per 5 minuti . trasferire l’impasto in una terrina , coprire con pellicola a contatto e lasciar lievitare dai 90 ai 120 minuti .

Infarinare leggermente la spianatoia , versare l’impasto lievitato , se risulta troppo morbido aggiungere poca farina impastando a mano per pochi secondi .

Staccare un pezzo di panetto alla volta , creare dei bastoncini lunghi 20 – 25 cm  e di 5 mm di spessore , dare la forma ad elle in corsivo , coprire con un canovaccio pulito ed asciutto e lasciar lievitare nuovamente per 40 minuti .

Cottura

Scaldare l’olio in una padella profonda , quando sarà ben caldo iniziare a friggere le graffe poche alla volta da entrambi i lati fino a doratura .

Scolare e trasferire su carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso .

In un piatto versare 5 – 6 cucchiai di zucchero semolato , un pizzico di cannella e mescolare .

Man mano che le graffe avranno scolato l’olio in eccesso passarle ancora calde nello zucchero con la cannella e disporre in un vassoio .

Le graffe o zeppole senza patate sono ottime mangiate calde ma mantengono la loro fragranza anche il giorno seguente .

Se ti piacciono le mie ricette seguimi sulla pagina facebook La dolce cucina di Sina  https://www.facebook.com/La-dolce-cucina-di-Sina-1532789743681255/?ref=aymt_homepage_panel  con un mi piace o commentando ( anche solo con una faccina ) resterai sempre aggiornato , se ti fa piacere condividi .

 

Grazie per essere entrato/a nel mio blog !!! 🙂

Share Button
Precedente Pastiera Successivo Rustico carciofi e finocchi