Gnocchi di patate

Gli gnocchi di patate sono molto facili da preparare , occorrono pochissimi ingredienti ma quelli giusti !!! Le patate devono essere farinose a pasta bianca , stagionate e non novelle perché contengono più amido e la farina bianca . Nella mia ricetta non c’è l’uovo ma a riguardo ci sono diverse scuole di pensiero , c’è chi lo mette per renderli più compatti e chi lo omette per il sapore che da all’impasto . Io sostengo che le patate già fanno da legante e poi sono più teneri e meno appiccicosi al palato .

Vanno cotti entro un’ora dalla preparazione altrimenti diventano molli, inoltre deve avvenire a bollore lentissimo, in modo che non si sfaldino .

 

Ingredienti per 4 persone :

  • 1 Kg di patate bianche
  • 250 g circa di farina 00
  • 1 cucchiaino di sale

Preparazione :

Mettere le patate in una pentola con tutta la buccia , coprirle con acqua fredda e cuocerle per il tempo necessario ( per patate di media grandezza circa 30 minuti dal bollore )  .

Una volta cotte estrarle dall’acqua , pelarle ancora bollenti , anche se vi scotterete i polpastrelli , e schiacciarle allo schiacciapatate facendole cadere direttamente sulla spianatoia leggermente infarinata , aggiungere il sale e iniziate ad impastare unendo poca farina per volta . Negli ingredienti ho messo  ” circa ”  250 g perché potrebbero servirne di meno o di più a seconda di quanto ne riceve l’impasto , anche una giornata umida può influire sul risultato  .

L’impasto non deve essere lavorato molto altrimenti diventa colloso .

Formare un panetto , prelevarne un pezzo , formare un bastoncino spesso circa 1 cm e dividere a tocchetti di 2 cm . Cospargerli con un velo di farina .

Infarinare la tavolette di legno rigagnocchi ( o i rebbi di una forchetta ) e righiamo i nostri gnocchi uno ad uno pressandoli leggermente in modo da formare una cavità che catturerà il condimento .

Continuare così con tutto l’impasto .

Quando saranno tutti pronti si possono lasciare sulla spianatoia di legno con un pò di farina o metterli su un vassoio con un canovaccio pulito e asciutto , sempre infarinato per non più di un’ora .

Cuocerli in acqua salata a bollore lento , mescolarli con molta delicatezza e dopo pochi minuti saliranno a galla , prelevarli con la schiumarola e  sono pronti per essere conditi   con burro e salvia o alla sorrentina con pomodoro e mozzarella o come più vi piacciono .

 

 

 

Se ti piacciono le mie ricette seguimi sulla pagina facebook La dolce cucina di Sina  https://www.facebook.com/La-dolce-cucina-di-Sina-1532789743681255/?ref=aymt_homepage_panel  con un mi piace o commentando ( anche solo con una faccina ) resterai sempre aggiornato , se ti fa piacere condividi .

 

Grazie per essere entrato/a nel mio blog !!! 🙂

 

 

Share Button
Precedente Risotto alle melanzane Successivo Penne rigate con crema di peperoni